Breaking

Realizzazione siti web: guida passo a passo

IN EVIDENZA / INTERNET / Seo & Web Marketing / Web Designer Freelance / 20 ottobre 2019
realizzazione siti web

Sei un imprenditore o un libero professionista? Hai un’attività e vuoi farti conoscere in rete ma non sai da dove iniziare? In questa guida passo a passo ti spiego tutto quello che ti serve per la realizzazione di un sito web professionale ed efficace.

Prima di inoltrarmi a spiegarti quello che ti occorre è però importante che tu sappia a che cos’è un sito web e a che cosa ti può servire nella tua attività?

Che cos’è un sito web?

Un sito web è un insieme di pagine correlate che trattano un determinato argomento e gli utenti trovano sui motori di ricerca quando fanno una ricerca.

A cosa serve un sito web?

Quindi, ora mettiamo caso che tu abbia un negozio di abbigliamento donna a Como, di conseguenza avere un sito web ottimizzato su specifiche parole chiave come “abbigliamento donna Como” o ancora “abbigliamento femminile Como” può darti la possibilità di apparire nei motori di ricerca, farti trovare dai tuoi potenziali clienti e portarli in negozio.

Per fare tutto questo però è importante che il sito abbia delle precise caratteristiche. Ora andiamo a vedere gli strumenti più adatti, semplici e veloci per creare un sito professionale a 360°.

Gli strumenti

Gli strumenti che ti servono per la realizzazione del tuo sito web sono soprattutto due:

1) Il dominio

È il nome che dai al tuo sito, quindi per esempio www.kasadellacomunicazione.it , di solito comprende una parola chiave legata al tuo settore + il nome del tuo brand o ancora semplicemente il nome del tuo brand.

Ci sono più correnti che dicono che oggi la parola chiave all’interno del dominio non abbia una grande influenza sulla SEO (ottimizzazione sui motori di ricerca), in effetti in parte è vero. Ma rientra comunque ancora tra i 200 fattori di posizionamento elencati da Google.

2) L’hosting

È lo spazio web che prendi da una web host, cioè quelle aziende che vendono spazi web. Ci sono diverse aziende che vendono pacchetti di dominio + hosting, la più nota e valida al momento è Siteground. Ti consiglio di valutare bene a quale azienda affidarti perché da questo dipende la velocità del tuo sito – e a volte risparmiare non è la soluzione più giusta.

3) WordPress

Il mio consiglio è quello di gestire il tuo sito con WordPress, in modo tale da avere una grande semplicità e velocità di utilizzo. Soprattutto, in una seconda fase di aggiornamento e inserimento di articoli, WordPress rappresenta la scelta più ottimale perché di facile utilizzo.

4) Il tema WordPress

Qui si affronta un tasto delicato che è quello del tema WordPress. Esistono diverse soluzioni di temi WordPress sia gratuiti che a pagamento, ma io ti consiglio di fare questa scelta con molta attenzione per avere il massimo dell’efficienza dal tuo sito web. Una spesa che fai una tantum e di cui godi poi per tutta la vita.

Il mio consiglio è quello di scegliere Divi, un tema professionale che ti consente di creare il tuo sito web professionale in pochi e semplici step. In realtà si tratta di molto di più di un tema, è un programma che vai ad installare all’interno di WordPress e potenzia il tuo sito web consentendogli di accedere a moltissimi moduli di creazione.

Ecco il sito di Divi.

 

5) I plugin giusti

Il bello di WordPress è l’installazione dei plugin, anche se con Divi avrai bisogno di pochissimi plugin. Alcuni dei plugin più noti e validi nella rete sono: Yoast SEO per ottimizzare il tuo sito web, JetPack per la protezione e lo spam, BackUpWordPress per avere un backup settimanale del tuo sito in modo da proteggerlo, WhatsHelp Chat Button per le live chat su Whatsapp o su Messenger, WP Super cache per rendere il tuo sito più veloce grazie ad una cache che rimane in memoria, Bloom e Monarch che fanno parte del pacchetto Divi e ti consentono di creare dei bellissimi popup e di avere i pulsanti per la condivisione dei tuoi articoli.

ottimizzazione seo

La strategia

1) Web design

Il design del tuo sito web è molto importante, per web design si intende la struttura delle tue pagine, il layout grafico: font, colori, dimensioni. Un sito web pulito e ben leggibile incoraggia gli utenti a proseguire con la navigazione. Importanti sono anche le call to action, le chiamate all’azione che portano l’utente a compiere una determinata azione tipo: chiama ora, ordina il prodotto, iscriviti al corso, acquista il libro.

2) Copywriting

Il copywriting è uno degli strumenti da conoscere quando vogliamo lavorare nel mondo del web. Avere un sito web senza conoscere un minimo le tecniche di copywriting significa perdere l’opportunità di catturare l’attenzione dell’utente, che se non trova quello che stava cercando, abbandonerà il sito web.

Quindi che fare? Partiamo con lo strutturare le pagine in modo che rispondano a queste domande (parlo soprattutto della home):

  • chi sono
  • cosa faccio per te
  • quali sono i prodotti o servizi che offro
  • dove mi trovo
  • quando offro questi servizi
  • perché lo faccio
  • come lo faccio in modo differente rispetto agli altri.

Questi spunti ti possono già aiutare moltissimo per la tua strategia di copywriting.

3) SEO

Un sito web che abbia un layout accattivante e ben fatto e degli ottimi contenuti senza un lavoro di ottimizzazione SEO vale 0. Significa sprecare tempo e denaro in modo inutile, ecco perché è fondamentale conoscere alcune tecniche di SEO.

Se pensi che sia troppo complesso conoscere tutti questi argomenti parti dalle basi, inizia per esempio ad informarti su come puoi ottimizzare la SEO sulle tue pagine e i tuoi articoli, una buona SEO sui contenuti è un buon punto di partenza.

Il marketing

1) Social media

I social media sono oggi lo strumento più utilizzato dalle persone e questo ha dei pro e dei contro ai fini della nostra strategia, perché vuol dire che li puoi utilizzare per farti conoscere ma allo stesso tempo lo possono fare anche i tuoi competitor. Quindi che fare? Differenziarsi. Fatti riconoscere con un prodotto o servizio particolare, un modo di comunicare differente dalla media. Ci sono diversi brand che devono il loro successo allo stile della loro comunicazione. Facebook è il social che puoi utilizzare per far “atterrare” il tuo pubblico sul tuo sito web o meglio ancora sui tuoi funnel.

2) Funnel marketing

Probabilmente ne avrai già sentito parlare, sono degli “imbuti” caratterizzati da una serie di pagine web che educano il potenziale cliente e lo portano nel tempo all’acquisto del tuo prodotto. Sono abbastanza semplici da comprendere, ma i tecnicismi non bastano. Un funnel senza strategia non serve a molto, quindi in un primo momento se l’argomento ti è lontano ti consiglio di optare per la realizzazione di un sito web che rispetti e sia coerente con la tua strategia.

3) Marketing offline

Non dimenticarti del marketing offline! Ti faccio un esempio fresco di questi giorni, un amico ha ricevuto da una tipografia che fa stampe per magliette una t-shirt in regalo a casa. In un primo momento ha valutato che non gli interessava ed ha quindi scartato l’opzione di farne realizzare alcune per la sua attività. Dopo circa un mese gli arriva una nuova maglietta, molto più bella della prima, un tessuto di pregio e la scritta con un font più raffinato. Ha deciso di ordinarle.

Questo che cosa vuol dire? Significa che una buona strategia di marketing offline funziona ancora, soprattutto oggi con l’invasione dell’online, le persone apprezzano il contatto fisico vuoi per prodotti come libri, penne, magliette e altro.

La realizzazione di un sito web è il primo step per creare la tua presenza online, quindi se non lo hai ancora fatto non indugiare ancora: crea il tuo sito web oppure affidati ad un professionista che lo faccia per te in modo professionale.

Nadia Kasa

Web designer – SEO Specialist – Copywriter


Tag:, ,








Previous Post

Attività Commerciali in Cambiamento l'Esempio dei Compro Oro

Next Post

Didacta Italia: presente anche FME Education con i nuovi programmi “MyEdu”





You might also like



0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Attività Commerciali in Cambiamento l'Esempio dei Compro Oro

Ci sono attività commerciali che a causa dei cambiamenti economici delle crisi o semplicemente dell'evoluzione cessano di esistere. Allo...

19 October 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.