Breaking

Ravioli senza lattosio, la ricetta da fare in casa

CIBO E BEVANDE / IN EVIDENZA / 3 ottobre 2019

Tra i primi piatti gustosi e irrinunciabili della domenica ci sono sicuramente i ravioli, molto amati dagli italiani, alcuni li considerano un piatto unico da mangiare, senza dover preparare forzatamente il secondo.

Per gli intolleranti al lattosio, mangiare i ravioli non è sempre possibile, nei supermercati non sono ancora molto diffusi, a differenza di altri tipi di alimenti, per questo motivo se sei intollerante all’enzima lattasi ma non vuoi privarti di questa bontà dovrai prepararli a casa con le tue mani.

Per farlo avrai bisogno di ricotta senza lattosio, come quella di Exquisa, produttore di alimenti e formaggi di ogni tipo per gli intolleranti al lattosio e un po’ di pazienza, scopriamo la ricetta.

Ingredienti

  • 4 uova,
  • 500 g circa di farina di grano duro,
  • Sale

Ingredienti per il ripieno

  • 500 grammi di ricotta senza lattosio,
  • 2 uova,
  • 50 grammi di parmigiano “30 mesi”, senza lattosio,
  • 1 pizzico di noce moscata,
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Per preparare i ravioli c’è bisogno di manualità e di pazienza, anche chi non è molto pratico può prepararli, poiché è abbastanza semplice seguire questa ricetta e il procedimento.

Come prima cosa, prendi una spianatoia di legno, dispone la farina a fontana e aggiungi un po’ di sale, poi metti al centro le 4 uova e imposta per bene per almeno 15 minuti, fino a ottenere un impasto omogeneo e liscio.

Successivamente, fallo riposare per almeno mezz’ora in un foglio di pellicola trasparente.

In una ciotola prepara il ripieno, unisci la ricotta senza lattosio Exquisa, le uova, il parmigiano, il sale, un po’ di noce moscata e amalgama per bene il tutto.

Questi passaggi ti faranno ottenere un ripieno gustoso, saporito e ideale per te che sei intollerante al lattosio, potrai gustarti i ravioli senza doverti preoccupare delle reazioni.

Prendi la pasta e aiutandoti con una macchina per la lavorazione della pasta, prepara delle sfoglie, su cui poi dividere e adagiare dei cucchiai di ripieno, copri con un’altra sfoglia. Scegli lo spessore che preferisci aiutandoti con la macchina per la pasta.

Ricordati di lasciare un po’ di spazio tra un mucchietto di ripieno e l’altro, in questo modo potrai fare i vari ravioli o tagliandoli con un coltello o usando una delle formine appositamente realizzate per questo scopo.

Ancora puoi usare la rotellina per ritagliarli e allo stesso tempo, unirli insieme, questo ti darà la certezza che non si aprano durante la cottura, anche se potrebbe ugualmente capitare per altre ragioni.

Generalmente se sono ben chiusi non dovrebbero accadere incidenti durante la cottura. A tal proposito, i ravioli cuociono mediamente in 4-5 minuti massimo dal momento dell’ebollizione dell’acqua. Inoltre, ricordati di non riempire completamente la casseruola, poiché i ravioli salgono a galla e potrebbero fuoriuscire.

Se non vuoi prepararli al momento, ricorda che puoi anche conservarli in frigo e cucinarli direttamente quando ne avrai bisogno, per cui se hai ospiti, puoi tranquillamente metterli all’opera la sera prima.


Tag:








Previous Post

LOTTA AL DEGRADO DI CAMPO MARZO A VICENZA

Next Post

Quali sono le piante ornamentali





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

LOTTA AL DEGRADO DI CAMPO MARZO A VICENZA

Iniziativa ad opera dei volontari “Mondo Libero dalla Droga”.   È ormai storia di tutti i giorni, trattata...

3 October 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.