Breaking

Cosa mangia il coniglio nano

ANIMALI / IN EVIDENZA / 16 luglio 2019

Avete deciso di prendere con voi un coniglio nano e ve ne siete già innamorati.

Ottima scelta, ma ora dovete prendervene cura nel modo giusto, a cominciare da una corretta alimentazione.

Una dieta sana ed equilibrata costituisce la base stessa della salute e del benessere e questo vale anche per il coniglio.

Dunque, cosa mangia questo simpatico animaletto?

A questa e molte altre domande potete trovare risposta sul sito www.myconiglietto.it

Il fieno

Innanzitutto ricordatevi che è un erbivoro, pertanto la sua alimentazione dovrà essere rigorosamente vegetariana.

Dategli da mangiare ogni giorno i cibi giusti e lo farete felice, lo manterrete in forma smagliante e lo renderete particolarmente longevo.

Andando al nocciolo della questione, è fondamentale che il coniglio possa avere sempre a disposizione del fieno fresco.

Il più indicato per i cuccioli è l’Alfalfa, che però è troppo proteico e zuccherino per gli adulti, per i quali sono maggiormente adatti il Timoteo e il fieno d’avena.

Scegliete fieno fresco e profumato, mai vecchio (conservatelo in un luogo asciutto e in un recipiente idoneo per evitare che si rovini prima del tempo).

Oltre a fornire al coniglietto i nutrienti che gli servono, il fieno fa sì che l’animale possa limare i suoi denti, che presentano la singolare caratteristica di crescere continuamente.

Le verdure

L’altro alimento clou della dieta del coniglio sono le verdure.

Dategliele sempre fresche e ben lavate, meglio ancora se biologiche, in quanto non devono esserci residui di pesticidi.

A differenza di quanto in genere si ritiene, le carote vanno date al coniglio solo sporadicamente per via del loro alto contenuto di calcio.

Importantissimo: il coniglio non deve mangiare le foglie delle piante, siano esse quelle che avete all’interno dell’appartamento oppure quelle che si trovano all’aperto.

La maggior parte delle piante ornamentali infatti, contiene nelle foglie e nei fiori sostanze tossiche per il coniglio ed altri animali, che pertanto, ingoiandole, possono incorrere in gravi problemi e, addirittura, morire.

Viste la nota curiosità e la naturale tendenza del coniglietto a rosicchiare tutto ciò che trova, spostate le piante in maniera tale che esso non possa raggiungerle e correre rischi.

Il pellet

Il pellet fresco è un altro cibo molto gradito ai conigli.

Sceglietelo ad alto contenuto di fibre e con poche proteine onde evitare che il vostro piccolo amico diventi obeso e/o si ammali.

Man mano che il coniglio cresce diminuite la quantità di pellet da somministrargli.

La frutta è un ottimo “una tantum” per il coniglietto, un po’ come se fosse un dolcetto o un premio.

Deve essere fresca, biologica (priva di pesticidi) e ben lavata.

Le preferite?

Il coniglio adora l’ananas, i lamponi, le fragole, le mele (senza semi) e le banane.

Non esagerate però, perché la frutta contiene molti zuccheri e pertanto non può essere data né a cadenza quotidiana né in quantità elevate.

Infine l’acqua: il coniglio deve avere sempre a disposizione una abbondante ciotola di acqua fresca.

In estate, quando le giornate sono molto calde e l’afa si fa sentire, potete sciogliere nell’acqua un paio di cubetti di ghiaccio.

Una raccomandazione importantissima: non date mai il cioccolato al coniglio, perché per lui è tossico!











Previous Post

Presentazione Aziendale Ceme Group: elettrovalvole e elettropompe

Next Post

Ichnosolar Coperture Olbia





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Presentazione Aziendale Ceme Group: elettrovalvole e elettropompe

Ceme Group spa, è un produttore di componenti per elettrodomestici: sistemi di controllo destinati alla gestione di fluidi,...

15 July 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.