Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in D:\inetpub\webs\itagleit\wp-includes\post-template.php on line 284
Metalli Preziosi dall’Oceano Bloccata l’Estrazione da Moratoria Mondiale | Article Marketing Italiano

Breaking

Metalli Preziosi dall’Oceano Bloccata l’Estrazione da Moratoria Mondiale

AMBIENTE / 20 settembre 2021

Metalli preziosi come oro, argento, rame, manganese, cobalto e zinco si trovano anche sul fondo dell’oceano.
Nonostante le grandi profondità oggi grazie alle tecnologia attuali potrebbero essere estratti dai fondali degli abissi dell’oceano.
Nonostante ciò gli eco sistemi dei fondali marini subirebbero danni che in alcuni casi potrebbero portare all’estinzione di intere specie oltre a mettere al rischio l’esistenza anche grandi di pesci come le balene, tonni e squali.
Un danno che non può essere ignorato soprattutto in un fase di rivoluzione green come quella attuale.
Importanti prese di posizione sono state prese contro l’inquinamento delle miniere aurifere terrestri, grandi multinazionali hanno scelto di preferire oro e altri metalli provenienti dal riciclo dei metalli usati.
Il settore del riciclo dei metalli preziosi oggi ha fatto passi avanti determinanti, dopo essere vissuto per anni limitandosi a riciclare oro da oggetti e gioielli come testimoniato dalla capillare diffusione dei compro oro Firenze e altrove.
Oggi stanno aumentando le società in grado di recuperare metalli preziosi anche da oggetti come gli smartphone che contengono quantità infinitesimali di metalli.
In considerazione dell’enorme numero di smartphone dismessi questi rappresentano una vera miniera di metalli preziosi pronti per essere recuperati e messi nuovamente nel circolo produttivo.
Queste politiche di riciclo dei metalli preziosi unitamente ad una presa di coscienza globale hanno sicuramente contribuito ad ottenere una moratoria mondiale contro lo sfruttamento delle miniere di estrazione sottomarine.
La moratoria è stata raggiunta con un grande numero di paesi che hanno votato a favore della salvaguardia del mare.
Anche le varie organizzazioni ambientaliste hanno fatto la loro parte cercano di sensibilizzare l’opinione pubblica contro i rischi provenienti da uno sfruttamento minerario degli oceani.
Al momento le attività di estrazione mineraria negli oceani non è ancora iniziata ma alcune compagnie hanno già ottenuto alcune decine di licenze che però potrebbero essere invalidate dalla moratoria votata contro questo genere di attività.
Certamente vista anche la continua narrativa in favore del green che viene quotidianamente propinata all’opinione pubblica, permettere attività come l’estrazione mineraria dai fondali marini sarebbe una perdita di credibilità irreparabile da parte dei governi di tutto il mondo.


Tag:, , , , ,








Previous Post

10 modi per creare fiducia con i tuoi clienti assicurativi

Next Post

ITO, l'ultima piattaforma di sviluppo di VOOPOO, viene messa in uso, e la serie di prodotti Doric sarà rilasciata presto





You might also like



0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

10 modi per creare fiducia con i tuoi clienti assicurativi

Il settore delle assicurazioni è un affare basato sulle relazioni, come agente, consulente, intermediario o broker assicurativo,...

15 September 2021


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.