Breaking

Criptovalute e lo sviluppo dei dispositivi ATM Bitcoin

IN EVIDENZA / SERVIZI / Top News / 7 gennaio 2020

La diffusione delle criptovalute negli anni ha obbligato le imprese a regolarizzare il modo di scambiare moneta e per questo recentemente si sono diffusi gli ATM per Bitcoin in tutto il pianeta. Secondo le recenti stime ci sarebbe stato un aumento del 56% solo negli ultimi mesi come spiegato dalla sezione economia di notizie oggi 24.

Il trading con le valute elettroniche e i Bitcoin è in espansione, nonostante la diffusione di questo settore non implica un aumento degli utilizzatori finali delle criptovalute, ma questo lascerà di far divenire più conosciuta la moneta Bitcoin alla popolazione che fino a qualche mese fa non ne era a conoscenza. I elementi sugli ATM sono stati pubblicati da CoinATMRadar e hanno stimato circa 4.100 macchine nel 2018.

Negli ultimi tempi questa stima è aumentata di tre volte, con l’Austria che nel 2019 ha visto diffondersi nei suoi confini 258 bancomat Bitcoin. Secondo la tv degli USA CBS News nel 2017 l’utilizzo dei dispositivi ATM era del 9%. Questo è dovuto anche alle tariffe molto grosse, che fanno innalzare il costo finale per il cliente, ma la pratica degli ATM può sveltire il cambio tra denaro e Bitcoin. Il mercato degli Bitcoin può trarne favore, per divenire più conosciuto.


Tag:,








Previous Post

Crociera ai Caraibi con la famiglia oppure con gli amici?

Next Post

SALDI AL 50% SULLA COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO ALBERTA FERRETTI SCOPRILI ORA!





You might also like



0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Crociera ai Caraibi con la famiglia oppure con gli amici?

Stai pensando di prenotare una crociera ai Caraibi con la famiglia o gli amici? Le crociere sono una vacanza ricca di valore...

6 January 2020


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.