Breaking

A cosa serve la rete commerciale in un’azienda?

IN EVIDENZA / LAVORO / 20 febbraio 2020

In un’azienda, indipendentemente dal settore, sono tanti e diversi i fattori che contribuiscono al successo dell’azienda stessa: dalla produzione, dall’amministrazione, dalla dirigenza al commerciale.

E proprio il settore commerciale è quello che riveste il ruolo forse più delicato: promuovere, vendere il prodotto o il servizio.

Che cos’è la rete commerciale

La rete commerciale di un’azienda rappresenta il collegamento tra l’azienda e il pubblico. Si tratta di un insieme di persone che collaborano in perfetta sinergia per promuovere e vendere il prodotto dell’azienda, dividendosi territorio e condividendo le informazioni.

L’obiettivo comune a tutti è quello di acquisire più clienti possibile, mantenere e rendere quindi “fedeli”  i clienti acquisiti e fare crescere l’azienda. Una buona rete commerciale non si pone il solo obbiettivo di vendere ma piuttosto di inserirsi sul mercato in modo duraturo.

Come creare una rete commerciale

Per creare una buona rete commerciale occorre creare una rete di commerciali, ossia di persone, rappresentanti commerciali, agenti commerciali, o semplici dipendenti commerciali che sappiano ben svolgere il loro lavoro.

Sembra una cosa banale ma non è così scontato come sembra. Chi opera per conto dell’azienda deve avere le giuste competenze, oltre che un’ottima conoscenza del prodotto (o servizio) che promuove.

Deve avere padronanza delle principali nozioni del settore commerciale, deve avere capacità di trattativa, deve conoscere il mercato, il territorio e i competitor.

I commerciali quindi sono i protagonisti della rete commerciale, e, affinché la rete commerciale sia una rete di successo, i commerciali devono essere buoni commerciali. Per creare una rete commerciale di successo occorre quindi, in primis, selezionare attentamente i commerciali che ne faranno parte.

Poi è necessario conoscere il territorio e le esigenze di mercato dello stesso. Ad esempio, è perfettamente inutile creare una rete di commerciali che vende barriere antinquinamento marine in zone che non sono sul mare.

E’ molto importante sapere quelle che sono le aziende competitor che si potrebbero incontrare e i loro prodotti di maggior spessore.

A cosa serve la rete commerciale in un’azienda

La rete commerciale in un’azienda serve per fare vendere. Questa è la risposta secca alla domanda, ma in realtà in discorso è molto più complesso. La rete commerciale permette infatti all’azienda di operare in zone molto lontane dalla sua sede consentendole quindi di essere presente sul mercato a livello nazionale. Le permette di seguire i clienti in modo capillare, di seguire le loro esigenze, le loro richieste facendoli sentire considerati come meritano.

Grazie alla rete commerciale è possibile reperire informazioni fondamentali su tutti gli eventi che si possono verificare nelle zone seguite dall’agente o dal rappresentante (gare d’acquisto,  ingresso sul mercato di nuovi prodotti, ingresso di nuove aziende, richieste di grosse forniture). Si possono raccogliere critiche o lamentele sul prodotto che possono contribuire a migliorare il prodotto stesso.

La rete commerciale consente all’azienda di essere presente ovunque, cosa non possibile con un solo ufficio commerciale in sede.

La rete commerciale è il cuore dell’azienda, opera per suo conto e porta in giro non solo il suo prodotto ma anche il suo spirito ed il suo modus operandi.


Tag:,








Previous Post

Servizio di gestione del fascicolo tecnico

Next Post

Arredo urbano ecologico? La risposta è la Profilmi!





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Servizio di gestione del fascicolo tecnico

La C&C Group presta sempre enorme attenzione alle necessità dei propri clienti. A breve sarà definitivo il nuovo...

19 February 2020


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.