Breaking

Come far convivere il proprio cane con un nuovo cucciolo

ANIMALI / IN EVIDENZA / 5 novembre 2020

Quando si ha già un cane e si decide di prendere un cucciolo sorge il problema della convivenza tra i due animali. Come potrebbe prendere il nuovo arrivo il nostro cane? Si ingelosirà? Lo aggredirà? Lo accetterà? Sta a noi fare accettare il cucciolo al cane di casa ma, innanzitutto, è bene premettere che gli animali non sono tutti uguali, hanno ognuno il loro carattere, quindi tutti possono avere reazioni diverse.

Si presuppone che il proprietario conosca il carattere del proprio cane e che quindi possa stabilire se è il caso o meno di prendere un cucciolo in casa. Qualora si abbiano animali molto gelosi e tendenzialmente aggressivi è meglio rinunciare o affidarsi ad  un educatore cinofilo che possa correggere e reindirizzare i comportamenti sbagliati. Per tutti gli altri casi è possibile fare convivere il cane con un nuovo cucciolo, vediamo come. Su donnaweb.net/ potete trovare degli approfondimenti sul comportamento del cane e alcuni consigli utili.

Fare incontrare i due animali

Se è possibile è bene fare incontrare i due animali in un terreno neutrale dove il tuo cane non si senza in diritto di comandare. Si tratta di un opzione non sempre possibile in quanto spesso il cucciolo non ha completato il ciclo delle vaccinazioni, tuttavia sarebbe la mossa ideale.

E’ bene che i due cani socializzino senza troppe intromissioni, quindi a meno che non siano necessari interventi è bene lasciare che  i due animali interagiscano tra loro, anche stabilendo eventuali gerarchie. Gli atteggiamenti del cane adulto possono essere le più disparate: il cane potrebbe ringhiare al cucciolo, oppure potrebbe ignorarlo.

Accogliere il cucciolo in casa

È importante allestire un’apposita zona per il nuovo arrivato dove ci siano i suoi giochi e le sue cose. Ovviamente il cane adulto non deve sentirsi privato di nessuna delle sue cose, quindi evitate di dare al cucciolo giochi, oggetti, accessori del cane adulto. Non deve soprattutto sentirsi espropriato dai suoi spazi, quindi per il cucciolo allestite una cuccia in una zona che il cane adulto non è solito frequentare.

Nel momento in cui il cucciolo entra in casa è bene fare entrare prima il cane adulto. Il comportamento successivo dipende da come il cane veterano accoglie il cucciolo in casa. Se lo ignora o se è comunque a suo agio si potrà lasciare esplorare il cucciolo per la casa, altrimenti, se il cane più grande si mostra aggressivo occorre  limitare lo spazio di movimento del cucciolo per poi ampliarlo man mano che il cane grande si abitua.

Soprattutto i primi tempi è necessario controllare i due animali senza lasciarli soli. Sono nel momento in cui si ha l’assoluta certezza che il cane adulto ha accettato il cucciolo, si possono lasciare interagire senza troppi controlli.

E’ bene non forzare alcun comportamento, ossia non insistere affinché i due animali giochino assieme, non insistere affinché stiano vicini etc. Tutto avverrà molto naturalmente con più o meno tempo a seconda del carattere del cane.

Generalmente il cane cucciolo tende a cercare il cane adulto, a voler giocare e spetta quindi al cane di età maggiore il difficile ruolo di gestire l’esuberanza e la vitalità del piccolo. Una volta che i due animali hanno imparato a convivere il cucciolo sarà un vero e proprio regalo anche per il cane adulto, una sorta di fratello minore, un compagno di giochi, avventure e un complice fidato per le malefatte.


Tag:,








Previous Post

Domenica in Giallo per l’iniziativa ambientale all’Arcella Raccolti 7 i sacchi di immondizia.

Next Post

Traduzioni scientifiche, cosa sono e in che caso vengono richieste





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Domenica in Giallo per l’iniziativa ambientale all’Arcella Raccolti 7 i sacchi di immondizia.

Continuano le attività sull’ambiente da parte dei Volontari di Scientology. La scorsa domenica, alcuni volontari di Scientology...

4 November 2020


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.