Breaking

Una Guida per la Pulizia della Vostra Piscina

IN EVIDENZA / INDUSTRIA / 3 aprile 2019

La pulizia di una piscina non vuol dire solamente il togliervi la sporcizia, ma anche sanificare la piscina, il che rilascia un odore non piacevole. Il cloro o l’ozono si possono usare anche nelle piscine per attività antibatteriche e antimicotiche come la riduzione di alghe protozoi, parassiti, solventi, cisti ed altro ancora; così, per la pulizia di una piscina, principalmente si ricorre ad un trattamento a base di cloro o a tecniche di pulizia industriale a base di ozono.

Per assicurarsi che una piscina sia pulita e sicura, è necessaria una corretta manutenzione. Questo lo si può fare come segue:

1. Eliminare i detriti: si può usare un raccogli foglie (skimmer) a manico lungo e usarlo per raccogliere eventuali detriti galleggianti nella superficie dell’acqua, comprese le foglie e gli insetti. Una volta che i detriti raggiungono il fondo della piscina, andranno a creare delle macchie e il tutto diventa difficile da rimuovere; pertanto si deve fare in modo da rimuoverlo prima che vada a fondo. Utilizzare un raccogli foglie è un qualcosa che si dovrebbe fare ogni giorno.

2. Spazzolare la piscina: il sedimento e la polvere nella parte sul fondo e sui lati della piscina devono essere rimossi con una spazzola. Spazzolare verso lo scarico principale in modo che possano essere facilmente aspirati.

3. Aspirare il bordo piscina: aspirare la piscina con un pulitore industriale per la pulizia dei granelli di polvere più ostinati e le macchie. Prima di agganciare l’aspirapolvere al filtro, immergere la testa dell’aspirapolvere e il tubo flessibile.

4. Controllare il filtro: è necessario scegliere il filtro dell’aspirapolvere in base ai detriti e alle particelle di sporco che si devono eliminare. Ci sono tre tipi di filtri: sabbia, griglia verticale DE, e cartuccia.

5. Far circolare l’acqua: un sistema per la circolazione nelle piscine comprende il filtro, la pompa, lo skimmer (raccogli foglie) e gli scarichi. Assicurarsi del corretto filtro di acqua facendo sì che le sostanze chimiche funzionino efficacemente. È possibile assicurarsi che l’acqua sia correttamente filtrata facendo funzionare la pompa abbastanza a lungo.

6. Trattamento d’urto: non solo la piscina, ma anche l’acqua che contiene deve essere pulita per mantenere un sano ambiente per il nuoto. È possibile mettere in atto un trattamento d’urto regolarmente per pulire l’acqua dalla sporcizia, dai batteri o dalle alghe.

I detergenti per pavimento all’ozono vengono utilizzati per la pulizia industriale delle piscine. Queste macchine possono spazzare, spazzolare, lavare e aspirare: tutto in uno. I vantaggi nell’usare queste macchine sono:

  • Costi contenuti: si risparmia una notevole quantità di manodopera manuale utilizzando questi detergenti. Ci vorrebbero tantissime persone così come un lungo periodo di tempo per ripulire una grande piscina, ma i detergenti industriali forniscono una pulizia efficiente. Così, si può risparmiare moltissimo sui costi di pulizia.
  • Pulizia elettrica: il sistema all’ozono è così efficace che non lascia traccia di residui o un cattivo odore nell’acqua della piscina. La pulizia elettrica è molto più potente della pulizia manuale.
  • Convenienza: questi detergenti utilizzano l’ozono come base, quindi l’uso dei detergenti chimici è decisamente ridotto. Non si dovranno trasportare, gestire o immagazzinare dei detergenti.
  • Eco-friendly: poiché non vengono utilizzati detergenti, anche il tasso di smaltimento delle lattine e della plastica è basso, il che rende il tutto una soluzione ecocompatibile.

Pulire la piscina con detergenti industriali fornirà una maggiore igiene.


Tag:,








Previous Post

Grafoplast: video tutorial per sistemi di identificazione di cavi

Next Post

Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più?





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Grafoplast: video tutorial per sistemi di identificazione di cavi

Grafoplast si occupa di  sistemi di identificazione per il mercato elettrotecnico e dell' automazione industriale Grafoplast,...

2 April 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.