Breaking

Suburra 2 La Serie : Impressioni e Commenti sulla serie tv più attesa del 2019

CINEMA / IN EVIDENZA / INTRATTENIMENTO / 27 febbraio 2019

È ripresa ufficialmente nella serata di venerdì scorso, 22 febbraio, la corsa alla conquista della vetta di Roma. La seconda stagione di Suburra è iniziata con una puntata che serve soprattutto per riprendere il filo del discorso e rinfrescare la memoria dei tanti appassionati di questa serie TV, uno dei cavalli di battaglia tra le produzioni “made in Italy” che trovano spazio su Netflix.

E con la colonna sonora che almeno per il momento non è stata affidata a Piotta ma è passata nelle mani dei Colle der Fomento (noto gruppo rap romano che ha già riscosso un discreto successo), Suburra 2 può riprendere a raccontare le storie degli attori principali di una serie di storie che vanno a intrecciarsi tra loro. C’è Aureliano Adami, che riparte dalla ricerca della sorella; c’è Spadino che vuole diventare un leader, Lele che cerca di crescere e Samurai che ha in testa la nascita e lo sviluppo della sua nuova attività.

Il tutto mentre si va alla ricerca di un nuovo leader che potrebbe essere definito con il passare dei prossimi episodi.

All’improvviso Gabriele e Amedeo

Tra le figure dei leader dei rispettivi schieramenti – ovvero Aureliano per la famiglia Adami, Spadino per conto degli Anacleti e quel Samurai ispirato a Massimo Carminati – iniziano a prendere sempre più piede, almeno nei primi minuti della seconda stagione di Suburra, altri due personaggi che almeno negli episodi precedenti non hanno avuto così tanta via libera, stretti nella morsa degli altri protagonisti che sembravano avere almeno una marcia in più.

Stiamo parlando di Gabriele Lele Marchilli e Amedeo Cinaglia, due soggetti rimasti un po’ nell’ombra o comunque nelle loro posizioni non predominanti. Lele inizia a tirare fuori quel carattere che gli era mancato, forse a causa della figura imponente del padre e delle amicizie con Aureliano e Spadino che non gli consentivano di tirare fuori grinta e carattere, ma con il passare del tempo le cose sembrano cambiare per Lele, come si vede dalle prime battute della stagione.

Situazione diversa è quella che riguarda Amedeo – magistralmente interpretato da Filippo Nigro – ovvero l’uomo della strada che tutto vede e tutto sente, dall’alto anche del suo ruolo di membro del consiglio comunale di Roma. Amedeo, nel primo episodio di Suburra 2, riesce a tirare fuori l’orgoglio e intavola una serie di contatti con Samurai, il quale cerca di portarlo dentro alla sua rete, forte della sua carica istituzionale per cercare di ampliare il proprio mercato.

Tanti destini, un solo obiettivo

Tutto, in Suburra 2, ruota però attorno alle tre figure principali almeno dal punto di vista del potere o della ricerca di esso. Aureliano Adami, Spadino e Samurai sono i personaggi principali, quelli che spinti dalla loro sete di comando e di arricchimento sulle spalle di tutto e di tutti riescono a portare avanti le proprie vicende. La scomparsa di Livia, sorella di Aureliano, scuote la coscienza e i piani del fratello, il quale per alcuni frangenti sembra mettere la sua famiglia davanti a tutti.

A proposito di famiglia, appare chiara l’intenzione di Spadino di ergersi rispetto agli altri componenti del nucleo degli Anacleti, anche se nei primi frame del primo episodio appare in maniera sempre più autoritaria la figura di Angelica, la quale esce dall’ombra e tira fuori gli attributi. Diametralmente opposto è il modus operandi di Samurai, che come abbiamo visto quando abbiamo parlato di Amedeo pensa solo a un progetto: la presa di Ostia per ampliare il proprio mercato illegale.

Tuttavia, con il prosieguo degli episodi vedremo le dinamiche di tutta Suburra 2 cambiare ancora una volta, con risvolti molto interessanti che non possiamo anticiparvi. Gli spoiler, infatti, non fanno parte della nostra cultura…


Tag:, ,








Previous Post

Caos Venezuela su aiuti umanitari

Next Post

Parcheggio Aeroporto Napoli: Informazioni utili





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Caos Venezuela su aiuti umanitari

Continua il caos Venezuela su aiuti umanitari e la situazione resta molto critica nel paese. Ci sono stati diversi scontri...

25 February 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.