Breaking

Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più?

CASA E ARREDAMENTO / IN EVIDENZA / 3 aprile 2019

Belli, dal design sempre più moderno e cari in una tripla accezione. Per il prezzo che dobbiamo affrontare quando li compriamo, costosi per la loro manutenzione ma soprattutto per le spese che generano. Parliamo di elettrodomestici! Impensabile una vita domestica senza il loro fondamentale apporto ma a fine mese le bollette ci portano ad odiarli. Oggi vi portiamo alla scoperta degli elettrodomestici che consumano di più. Alcuni vi lasceranno davvero sbalorditi!

Elettrodomestici che passione… ma quanto paghiamo per loro?

Ecco una carrellata veloce e un’analisi più approfondita degli elettrodomestici in questione: lavatrice, lavastoviglie, forno, frigorifero, asciugatrice, condizionatore. La lavatrice è forse l’elettrodomestico che maggiormente consuma: per ovviare a questo problema vi consigliamo di utilizzarla soltanto in determinater fasce orarie o abbassando la temperatura dell’acqua del lavaggio. Il forno è altrettanto “dannoso” per la nostra bolletta ma sicuramente meno rispetto ad altri. Perché? Perché la sua temperatura non è constante e quindi il picco sarà soltanto nella fase iniziale di riscaldamento. Altre sono le variabili da tenere in considerazioni: se il forno è elettrico o a gas e soprattutto se è statico o ventilato. Questo secondo modelo velocizzerà la cottura con un relativo abbassamento dell’energia spesa.

Altra spada di Damocle che pende sulla testa dei consumatori è quella del frigorifero. Bisogna sceglierlo con cura magari optando per un ECO: altri tips da seguire sono quelli di non lasciare mai la porta aperta per troppo tempo e soprattutto non inserire cibi caldi al suo interno. Per ciò che invece riguarda la lavastoviglie, questa consumerà molto ma un po’ come il forno il suo utilizzo è sicuramente inferiore rispetto ad altri elettrodomestici. Per questo vi consigliamo di sceglierne sempre una che va dalla clase A alla A+++: ad una maggiore classe energetica corrisponde una spesa inferiore di luce. La stessa teoria vale per l’asciugatrice, molto utile ma anche molto cara in termini di bollette.
E le dolenti note arrivano quando le temperatura inesorabilmente iniziano a salire. Il condizionatore è croce e delizia dei consumatori: utilissimo, una manna dal cielo ma anche un colpo duro all’economia familiare. Vi consigliamo di usarlo con parsimonia, utilizzando soprattutto il deumidificatore che aiuta a mantenere una temperatura constante e mite in tutta l’abitazione. Volete un bonus track? La vasca idromassaggio? Chi ha detto che il lusso fosse economico?!

Purtroppo gli elettrodomestici consumano anche quando sono in standby. Come ovviare al problema? Ci sono dei semplici trucchi che dovrete seguire: comprare elettrodomestici con uno standby ridotto e con la classe energetica adeguata. Inoltre togliere dalle prese tutti gli elettrodomestici che non usate con molta frequenza ed utilizzare una mutlipresa con interruttore per collegare vari dispositivi. Ultimo ma non ultimo consiglio utilizzare un wattometro che vi dirà quali sono gli elettrodomestici che consumano maggiormente.


Tag:, ,








Previous Post

Una Guida per la Pulizia della Vostra Piscina

Next Post

Fallimento G+, anche un colosso del business può sbagliare





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Una Guida per la Pulizia della Vostra Piscina

La pulizia di una piscina non vuol dire solamente il togliervi la sporcizia, ma anche sanificare la piscina, il che rilascia...

3 April 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.