Breaking

Minori: in quali casi rivolgersi a un investigatore privato?

IN EVIDENZA / Investigatori Privati / SERVIZI / SICUREZZA / 16 ottobre 2019

I genitori hanno a che fare spesso con comportamenti difficili dei propri figli e con la paura che possano entrare in contatto con persone sbagliate e amicizie pericolose, ma anche essere vittima di bullismo e violenza o ancora, di farsi trascinare in giri di alcol e droga.

Sono davvero tante le motivazioni che possono spingerli a decidere di chiamare un investigatore privato per controllare il proprio figlio minorenne.

Molti pensano che l’attività di investigatore privato riguardi solo problemi di infedeltà coniugale o indagini aziendali, invece, una branca di questo mestiere è dedicato al controllo e alla tutela dei diritti dei minori.

Se state pensando di far controllare i vostri figli ma avete il timore di star violando qualche legge, dovete sapere che rivolgersi a un’agenzia investigativa per investigazioni Avellino o altri luoghi, è assolutamente consentito.

Infatti, la legge italiana consente questo tipo di azione, specificando che l’investigatore privato è autorizzato a “scoprire e documentare il comportamento del giovane, anche per fatti che possono essere illustrati in sede giudiziaria”.

In quali casi è possibile investigare?

Sono molti i casi in cui i genitori si possono affidare a un’agenzia di investigazioni private per controllare i propri figli, si va dal mancato rispetto degli obblighi scolastici fino alle frequentazioni sbagliate, dal bullismo, all’alcol e alla droga.

Spesso il genitore non sa che il figlio si ritrova in una di queste situazioni, ne nota comportamenti insoliti che non posso, da soli, confermare o meno la presenza di queste problematiche.

La fase adolescenziale è sicuramente quella più delicata e quella in cui la richiesta di investigazioni private è maggiore. Due genitori che decidono di contattare un investigatore privato stanno proteggendo il proprio figlio, intervenendo in tempo, prima che le cose peggiorino.

Un professionista con competenze specifiche acquisite nel corso degli anni sa come muoversi senza farsi notare, osserva i comportamenti del minore all’interno della sua cerchia di amici e conoscenze, ne studia le abitudini e valuta le frequentazioni. Tra le tecniche più usate ci sono gli appostamenti e i pedinamenti, durante i quali il detective registra video o scatta foto, per documentare i comportamenti.

I casi di affido

A tutela del minor c’è un’altra tipo di azione, quella che riguarda l’affidamento di uno o più figli, solitamente viene richiesto l’ausilio di un investigatore privato da parte del genitore non affidatario che ritiene che l’altro non sia idoneo a tutelare gli interessi del figlio e vuole far svolgere delle investigazioni per avere le prove sufficienti a ribaltare la sentenza del tribunale.

Anche in questo caso, dopo aver ricevuto il mandato, l’investigatore raccoglie prove e documenti che servono a sostenere la tesi del genitore non affidatario, tutto questo sarà molto utile se si vorrà tentare una nuova causa per l’affido.

In conclusione, se si sospetta che i propri figli minorenni abbiano qualche problema o stia entrando in qualche giro pericoloso, non bisogna perdere tempo ma muoversi tempestivamente per evitare conseguenze gravi.


Tag:








Previous Post

Camera da letto: come scegliere i colori?

Next Post

Wycon per donne forti e femminili: nuova collezione beauty "WYCONIC" ispirata a Fiona May





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Camera da letto: come scegliere i colori?

Se si desidera rinnovare la camera da letto ma non si sa da dove partire, è arrivato il momento di capire quali sono i colori...

16 October 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.