Breaking

Marcella Marletta, focus sugli apparecchi acustici all’evento Censis

SALUTE E BENESSERE / 5 febbraio 2020

Marcella Marletta, Dirigente del Ministero della Salute, è intervenuta nel corso di “Sentirsi Bene”, evento organizzato da Censis: al centro del dibattito una riflessione sull’audioprotesi, settore di innovazione e qualità nel contesto italiano.

Marcella Marletta

L’intervento di Marcella Marletta nel corso di “Sentirsi Bene”

Svoltosi a Roma il 5 novembre scorso, “Sentirsi Bene” è una giornata promossa da Censis, il Centro Studi Investimenti Sociali, incentrata sul mondo degli apparecchi acustici, dispositivi medici che svolgono una funzione fondamentale per la cura e la salute delle persone affette da malattie e disturbi uditivi. Durante il dibattito è intervenuta la Dottoressa Marcella Marletta, attuale Direttore Generale dei Dispositivi Medici e del Servizio Farmaceutico presso il Ministero della Salute, ponendo l’accento sul ruolo preponderante dei produttori, responsabili in primis del rispetto degli standard di sicurezza, ma anche delle modalità di riparazione o di adattamento dei dispositivi in caso di intervento di terzi. Per questo, secondo le parole della Dirigente, bisognerebbe correggere la separazione tra acquisto e personalizzazione che caratterizza il contesto normativo italiano: “Nonostante gli apparecchi acustici rientrino nella categoria dei dispositivi “di serie”, necessitano comunque di una intensa fase di personalizzazione: ogni paziente ha bisogno di una soluzione “ad hoc”, che comporta la partecipazione attiva del fabbricante in quanto non tutte le modifiche possono essere eseguite dall’audioprotesista”. A quest’ultimo tuttavia, secondo il D.M. Sanità 14 settembre ’94 n. 668, spettano, oltre alla fornitura, anche il controllo e l’adattamento del dispositivo: “Tale disposizione – ha spiegato Marcella Marletta durante la conclusione del suo intervento – deve essere necessariamente coordinata col superamento della nozione di ‘professioni sanitarie ausiliarie’ e con la contestuale introduzione, nel nostro ordinamento, delle ‘nuove’ professioni sanitarie che si affiancano, nei limiti dei rispettivi profili professionali, alla tradizionale figura del medico”.

Marcella Marletta, la carriera nel Ministero della Salute

Dal 2011 Marcella Marletta ricopre l’incarico di Direttore Generale della Direzione Generale dei Farmaci e Dispositivi Medici del Ministero della Salute: conferita con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, la nomina sintetizza la consolidata esperienza della Dirigente nel settore. Nata a Catania, classe 1955, si laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università La Sapienza di Roma nel 1979, specializzandosi poi in Oftalmologia, ottenendo l’abilitazione come medico chirurgo. Durante gli ultimi anni di formazione, entra al Ministero della Sanità, dove si occupa di problematiche sanitarie di carattere internazionale e in seguito di farmacovigilanza. La sua carriera continua inizialmente come Dirigente medico: il suo percorso all’interno del Ministero la conduce alla nomina di Vice Consigliere Ministeriale della Direzione Generale dell’Igiene Pubblica e dopo poco a quella di Direttore della Divisione II della ex Direzione Generale degli ospedali. Nel 1997 Marcella Marletta inizia la sua esperienza diretta nel settore dei Dispositivi Medici, assumendo il ruolo di Direttore dell’Ufficio Dispositivi Medici fino al 2004: in quegli stessi anni è delegata a Bruxelles per le attività comunitarie del MDEG, MSOG e CTEG.


Tag:








Previous Post

Gianpietro Benedetti: “Il Gruppo Danieli solido e trasparente”

Next Post

"L'amore per le parole"





You might also like



0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Gianpietro Benedetti: “Il Gruppo Danieli solido e trasparente”

Gianpietro Benedetti, Presidente del Gruppo Danieli, spiega in che modo l'azienda vede il mercato azionario: una filosofia...

4 February 2020


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.