Breaking

Installazione climatizzatori: costi e obblighi

CASA E ARREDAMENTO / SERVIZI / 17 settembre 2020

Proprio nelle giornate estive l’esigenza di un ambiente fresco si fa sempre più impellente e di conseguenza aumenta la voglia di installare un condizionatore. Se anche tu stai cercando qualche consiglio su quanto costa un condizionatore e quali siano gli obblighi in merito all’installazione, continua a leggere queste poche righe, scritte dopo aver consultato i tecnici di Assistenza Condizionatori Milano, da tempo leader nel settore anche con interventi installazione condizionatori.
Prima di tutto bisogna capire quale tipo di climatizzatore si sta cercando e quali sono le caratteristiche che diversificano le varie tipologie.

Montaggio climatizzatore: tipologie

Sul mercato esistono svariate tipologie di condizionatori, la prima distinzione esistente è tra i portatili e i fissi. Come si può dedurre, nel primo caso si tratta di condizionatori che si possono trasportare da una stanza all’altra, perché hanno a disposizione una struttura leggera e con ruote, in questo caso non viene richiesta un’istallazione permanente con tubature fisse ai muri come nel caso di condizionatore fisso (quelli di cui parleremo più avanti in questo articolo).

Altro elemento da tenere in considerazione è la presenza di un’unità esterna, per quanto riguarda il climatizzatore esterno. I climatizzatori con due unità (una interna e una esterna) sono quelli più utilizzati, una parte viene istallata in casa, per l’interno, e una seconda unità viene istallata all’esterno per espellere l’aria fuori dall’abitazione.
Un ulteriore differenza è quella tra climatizzatore multisplit e monosplit. Il primo ha la possibilità di far collegare fino a nove unità interne con una sola unità esterna, soluzione davvero utile per una casa molto grande, con molte stanze, e se si vuole controllare attraverso un’unico dispositivo le stanza separatamente. Il monosplit invece è caratterizzato da una singola unità esterna e un’altra interna.

Sulla base del loro funzionamento, i climatizzatori, si distinguono ancora in due categorie: quelli che funzionano con l’acqua refrigerata e quelli che utilizzano invece gas refrigerante.

Installazione climatizzatore: caratteristiche del prodotto

Per procedere con l’installazione di un condizionatore, dopo aver capito qual è la tipologia più adatta alla tua abitazione e alle tue esigenze, dovrai capire quali son le varie caratteristiche che definiranno il prezzo. Le principali sono il consumo energetico dell’apparecchio e i consumi.

Un condizionatore, in media, incide sul consumo energetico annuo di un’abitazione per il 10% o il 15%. Ma questo può variare in base alla classe energetica del climatizzatore, alla posizione della casa, al totale isolamento di tutte le pareti e dal tipo di fondamenta.
Quindi tra le sette classi energetiche a cui dovrai fare riferimento durante l’acquisto, quelle da considerare sono la A+++, A++ e A+.

Prezzi del montaggio di un condizionatore

Dopo aver visto le tipologie e le caratteristiche relative al climatizzatore vediamo quali possono essere i prezzi del suo acquisto e dell’installazione.
Un climatizzatore monosplit può costare dai 200 ai 300 euro e con l’installazione partire dai 950 euro circa fino a 1500 euro.
Invece, per l’acqusito di un climatizzatore multisplit potrai spendere dai 300 ai 350 euro e con la relativa installazione passare da un minimo di 1200 euro ad un massimo di 2200.
Se opterai per un climatizzatore senza un’unità esterna, allora il prezzo scenderà di parecchio. Per l’acquisto dell’apparecchio non supererai i 400 euro e per la sua installazione ci sarà un costo dai 1000 ai 2000 euro.

Obblighi vigenti nel montaggio di un condizionatore

Oltre al costo del climatizzatore e della sua installazione bisogna capire un altro aspetto che riguarda l’argomento dell’installazione. Ci sono degli obblighi che devi rispettare se decidi di mette in casa un climatizzatore.
Prima di tutto devi sapere che è necessario possedere obbligatoriamente il libretto di impianto, a norma, relativo al climatizzatore che hai in casa. Questo libretto deve contenere tutti i dati dell’apparecchio e le varie date della revisione che dovrà essere fatta annualmente. Solitamente questo documento è rilasciato da un’ente apposito, il “Centro Tecnico di Assistenza“.
Obbligatorio anche munirsi del Bollino Blu, necessario ai tecnici per effettuare i vari interventi annuali relativi al controllo della classe energetica.
Inoltre, sarà possibile usufruire del bonus condizionatori e se i lavori che riguardano il climatizzatore sono molti e ad un prezzo elevato, allora potrai usufruire di uno sconto immediato.


Tag:, ,








Previous Post

Come aprire la porta di casa senza chiavi

Next Post

Guasto elettrico: come trovarlo





You might also like



0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Come aprire la porta di casa senza chiavi

Un folata di vento inaspettata ed ecco che la porta di casa si chiude: il portachiavi non è dove credevamo e ci troviamo...

17 September 2020


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.