Breaking

Gravidanza in età avanzata

IN EVIDENZA / MEDICINA / 20 settembre 2019

Da diversi anni, sono in forte aumento le donne che decidono di iniziare una gravidanza in tarda età, tra i 35 e i 39 anni, ancor di più è in crescita il numero di quelle che appartengono alla fascia tra i 40 e i 44 anni.

Inoltre, nell’ultimo decennio la maggior diffusione e applicazione dell’ovodonazione ha spinto sempre più donne ad avere il primo figlio oltre i 50 anni, affrontando una gravidanza in età molto avanzata rispetto alla media.

Per questi motivi, l’esperienza dei clinici maturata nel campo delle gravidanze in tarda età è nettamente maggiore ed ha permesso oggi, grazie a dati più precisi e attendibili, di ridurre molto i rischi.

Il ginecologo ha il compito di verificare preventivamente, soprattutto dopo i 45 anni, lo stato di salute della donna, accertarsi che non ci siano problemi di infertilità, nonché problematiche legate al sistema cardiovascolare, per poi confermare o meno la possibilità di intraprendere una gravidanza.

Con questi presupposti, le problematiche fisiche che possono presentarsi nella gestante sono molto ridotte, anche se non del tutto escluse.

 Possibili problemi durante la gravidanza in età avanzata

Tra gli eventi negativi che possono verificarsi in una donna che decide di affrontare una gravidanza in età avanzata, il più frequente nei soggetti predisposti è il diabete gestazionale, seguito dall’ipertensione o la gestosi, per questo motivo il ginecologo dovrà seguire attentamente i parametri clinici e di laboratorio per individuare in tempo queste possibili patologie.

Aspetti positivi di una gravidanza in tarda età

Tra gli aspetti positivi troviamo la sensazione di giovinezza biologica ed emotiva che la gravidanza porta con sé, soprattutto se si considera una donna di 40-50 anni che aveva rinunciato psicologicamente ad avere un bambino o abbandonato completamente la speranza di averlo, in questo caso viene soddisfatto nel suo profondo questo bisogno.

Inoltre, gli ormoni dell’evoluzione dello stato gravidico, in particolare gli estrogeni e il progesterone, migliorano le condizioni fisiche della donna, la pelle diventa più morbida, rosea ed elastica, il seno florido, tutte le mucose, in conseguenza all’apporto ormonale, subiscono un’influenza positiva.

Tutto il benessere fisco è ben percepito dalla donna e va a riflettersi positivamente sullo stato emotivo e psicologico.

Anche la gravidanza ottenuta dall’ovodonazione ha gli stessi benefici della gravidanza omologa; per diverso tempo si è dibattuto sugli aspetti psicologici della gravidanza con ovociti donati senza quindi il patrimonio genetico del ricevente.

In realtà, quando la donna approccia alla fecondazione eterologa tutti i dubbi e le perplessità svaniscono nel momento preciso in cui il paziente ritira con esito positivo il test di gravidanza, la gioia di questo evento vince su tutto.

Da quel momento l’unico pensiero della donna sarà soltanto il bambino che porta in grembo, anche se ottenuto tramite la donazione di una cellula di un’altra donna.

Prevale l’istinto materno e la felicità per avere raggiunto un traguardo che non si pensava più possibili nel corso della propria vita.


Tag:








Previous Post

21 Invest: “The Business Year” intervista il Presidente Alessandro Benetton

Next Post

Seggiolino per bambini per biciclette conforme





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

21 Invest: “The Business Year” intervista il Presidente Alessandro Benetton

La storia di 21 Invest, il gruppo specializzato in private equity fondato da Alessandro Benetton: intervistato da "The Business...

20 September 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.