Breaking

Francesco Starace: Enel al Climate Action Summit dell’Onu

AFFARI / IN EVIDENZA / 13 novembre 2019

Francesco Starace porta Enel al Climate Action Summit di New York: l’AD parla dell’impegno del gruppo sul fronte della sostenibilità e della decarbonizzazione.

Francesco Starace, AD Enel

Enel: l’AD Francesco Starace a New York per la Climate Week 2019

È stato l’AD Francesco Starace a portare a New York l’impegno concreto di Enel a favore della decarbonizzazione e della sostenibilità. In occasione della Climate Week 2019, l’AD ha preso parte al summit convocato a New York dal Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, il primo interamente incentrato sulle grandi questioni climatiche che oggi è sempre più urgente affrontare. Al Climate Action Summit si è discusso in particolare di transizione energetica, finanziamenti per la lotta al cambiamento climatico e tariffazione della CO2, infrastrutture sostenibili e città. L’ottica è dare una concreta accelerata a iniziative finalizzate all’attuazione degli obiettivi dell’accordo di Parigi del 2015, come evidenziato da Francesco Starace: “Il cambiamento climatico può essere affrontato già oggi. Abbiamo le tecnologie e le soluzioni e cresce l’interesse della comunità finanziaria a spingere in questa direzione. Sono adesso necessarie la volontà e la lucidità per accelerare la transizione verso una economia sostenibile e decarbonizzata”. L’AD ha poi precisato che eventi globali come il Climate Summit ONU sono “fondamentali per permettere ai governi di affrontare insieme la più difficile sfida della nostra epoca”. Non a caso nella settimana del clima a New York ha preso parte a numerosi appuntamenti: il Forum del settore privato delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (il 23 settembre), il Global Compact Board Meeting delle Nazioni Unite e il 17° #EnelFocusOn (il 24 settembre), il 3° Bloomberg Global Business Forum (il 25 settembre) e la tavola rotonda dei CEO del Global Compact, in programma il 26 settembre sul tema “Colmare il divario finanziario – Mobilitare strategie e investimenti aziendali per gli SDG”.

Francesco Starace: l’importanza di definire strategie orientate a incentivare sostenibilità e decarbonizzazione

“Le aziende dovranno adottare con decisione e coraggio scelte anche difficili ma ineludibili che colleghino la sostenibilità alla creazione di valore” ha sottolineato Francesco Starace parlando dell’impegno del Gruppo in questo ambito, riconosciuto a livello internazionale. “La strategia di Enel integra il perseguimento degli SDG, all’interno del suo modello di business e questa totale integrazione ha contribuito alla crescita del Gruppo ed alla riduzione sostanziale del suo profilo di rischio. Siamo oggi il più grande operatore privato di rinnovabili e reti al mondo oltre che la più grande società elettrica europea per capitalizzazione” ha aggiunto, per poi soffermarsi sui traguardi conseguiti di recente da Enel. “Il nostro impegno a favore degli SDG ci ha inoltre indotto a collocarci all’avanguardia dell’innovazione finanziaria con il recente lancio del primo programma di emissione di obbligazioni SDG-linked della storia. La sostenibilità e la decarbonizzazione continueranno ad alimentare la nostra crescita verso il perseguimento dell’ambizioso obiettivo di ridurre del 70% le emissioni dirette di gas a effetto serra entro il 2030 e di raggiungere la piena decarbonizzazione nel 2050” ha commentato infine Francesco Starace.


Tag:,








Previous Post

Coperture pvc: personalizzazione e convenienza per creare aree coperte

Next Post

Frutta tropicale: un sapore unico





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Coperture pvc: personalizzazione e convenienza per creare aree coperte

Le coperture pvc sono certamente una delle soluzioni più economiche e versatili nel panorama delle coperture industriali. Per...

13 November 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.