Breaking

Fabrizio Palermo: CDP con Terna, Eni, Fincantieri all’ insegna della sostenibilità

AFFARI / IN EVIDENZA / 20 novembre 2019

La firma del nuovo accordo di collaborazione tra CDP e le partecipate Terna, Eni e Fincantieri segna una ulteriore, importante tappa nello sviluppo del progetto ISWEC: le dichiarazioni dell’AD e DG Fabrizio Palermo.

Fabrizio Palermo

CDP: l’AD e DG Fabrizio Palermo sottoscrive accordo di collaborazione

È un’intesa che si inserisce perfettamente nel percorso avviato in Cassa Depositi e Prestiti dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Fabrizio Palermo: “Fare sistema sul territorio con una logica di sostenibilità”. Non a caso l’AD ha sottoscritto lo scorso 28 ottobre a Ravenna, alla presenza del Premier Giuseppe Conte, un ulteriore accordo di collaborazione con Eni, Terna e Fincantieri che pone le basi per la costituzione di una società dedicata allo sviluppo e alla realizzazione di impianti di produzione di energia da moto ondoso su scala industriale. Si tratta del raggiungimento di una tappa decisiva nell’avanzamento del progetto ISWEC che, lanciato lo scorso aprile, punta a rivoluzionare il settore della produzione di energia rinnovabile attraverso l’implementazione di un innovativo sistema di generazione elettrica integrata da moto ondoso e fotovoltaico. In particolare, l’accordo siglato il 28 ottobre contempla due fasi: la prima, finalizzata allo sviluppo del modello di business, servirà a definire un vero e proprio piano di realizzazione in Italia. Al contempo sarà completata la prima installazione industriale di ISWEC presso la piattaforma Eni Prezioso nel Canale di Sicilia al largo delle coste gelesi, con avvio previsto nella seconda metà del 2020. La seconda fase vedrà da una parte la costituzione della società e, dall’altra, l’attuazione del piano di realizzazione e sviluppo delle attività. Una tecnologia che Fabrizio Palermo non esita a definire “estremamente innovativa”: un sistema “capace di generare valore per i territori e per la collettività”.

Il valore del progetto ISWEC: intervista all’AD e DG di CDP Fabrizio Palermo

Nell’intervista rilasciata ad “Affari Italiani” in occasione della firma dell’accordo, l’AD e DG di CDP Fabrizio Palermo ha parlato dell’iniziativa, “frutto della collaborazione tra le società partecipate dal Gruppo CDP”, evidenziando come sia “in linea con la nostra strategia che punta a indirizzare gradualmente le attività e gli investimenti del Gruppo a supporto della transizione energetica e a contrasto del cambiamento climatico”. Il ruolo di CDP sarà nello specifico quello di curare, in sinergia con i partner, i rapporti con le istituzioni centrali e gli enti locali, oltre a valutare i profili economici e finanziari e i più idonei meccanismi di remunerazione dell’energia prodotta. Ma “questo è solo uno dei tanti progetti su cui stiamo lavorando” ha precisato Fabrizio Palermo. “Noi siamo nati con il concetto di cercare di sostenere lo sviluppo del Paese in un’ottica di sostenibilità. Collegare innovazione con realtà industriali è, difatti, uno dei nostri obiettivi” ha aggiunto l’AD, spiegando come CDP intenda “mettere a fattor comune capacità ingegneristiche e finanziarie”.


Tag:,








Previous Post

Le 10 Gioiellerie più importanti a Catania

Next Post

Arriva la rassegna "(ri)conoscersi a Teatro", organizzata da SPERIMENTIAMO Arte Musica Teatro e Roma Capitale - Municipio VIII





You might also like



0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Le 10 Gioiellerie più importanti a Catania

La lista delle 10 gioiellerie più importanti a Catania: Stai cercando una gioielleria a Catania? Devi scegliere quella...

20 November 2019


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n' 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non e' responsabile del contenuto dei commenti ai post, ne' del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio.Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari. Marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e societa' citati possono essere marchi di proprieta' dei rispettivi titolari o marchi registrati da altre societa' e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti.